Comune di Siurgus Donigala

La Carta d'Identità Elettronica (C.I.E)

Pubblicata il 08/08/2018

Attenzione: è a pieno regime l'attività di emissione della nuova carta di identità elettronica(C.I.E.), pertanto, come previsto dalla Circolare. n. 4/2017 del Ministero dell'Interno, non è più possibile emettere documenti cartacei, salvo che per casi eccezionali, debitamente documentati.
 
A partire dal 7 agosto 2018 anche l'Anagrafe del Comune di Siurgus Donigala rilascerà la C.I.E..
 

 
Di cosa stiamo parlando
La nuova Carta di Identità Elettronica (C.I.E.) con funzioni di identificazione del cittadino, e titolo di viaggio per i cittadini italiani in tutti i Paesi appartenenti all'Unione Europea ed in quelli con cui lo Stato Italiano ha concluso specifici accordi, è prevista dall'articolo 10 comma 3 del D.L. 78/2015 convertito dalla legge 125/2015. 

Dal 7 Agosto 2018 il Comune di Siurgus Donigala rilascia il nuovo documento a seguito di rituale autorizzazione e consegna della dotazione strumentale da parte del Ministero.

Ne consegue che non saranno più rilasciabili le Carte d'identità cartacee se non per le previste e seguenti eccezioni: salute, viaggio, consultazione elettorale, partecipazione a concorsi o gare pubbliche.

Più specificamente:
motivi di salute: dovrà essere dichiarata l'impossibilità a recarsi presso gli uffici comunali;
motivi di viaggio: il cittadino dovrà allegare copia del biglietto di viaggio, o della prenotazione o di altra documentazione idonea a documentare l'imminente viaggio;
consultazione elettorale: l'interessato dovrà dichiarare per quale consultazione elettorale si richiede il rilascio urgente del documento di identità;
partecipazione a gara pubblica o concorso pubblico: l'interessato dovrà dichiarare a quale tipo di procedimento si riferisce l'urgenza di provvedere al rilascio del documento di identità cartaceo. 

La richiesta
La richiesta deve essere presentata  al Comune di residenza o di dimora nei casi di primo rilascio, deterioramento, smarrimento o furto del documento di identificazione.

Il Minisero  dell'Interno ha reso disponibile il servizio di prenotazione "Agenda C.I.E." all'indirizzo https://agendacie.interno.gov.it/logInCittadino.do al quale collegarsi per la prenotazione medesima, previa registrazione.  Il servizio consente il rilascio del documento evitando lunghe file d'attesa.

Per i minori, interdetti, inabilitati o beneficiari di amministrazione di sostegno la domanda è inoltrata dalla persona che ne ha tutela o cura.

Sarà necessario disporre di una fotografia formato tessera e del codice fiscale. 
Per fare o rinnovare la carta di identità di un minorenne deve essere presente anche il minore . In difetto non può essere rilasciata.
 
Il processo di rilascio
Il processo di emissione della C.I.E. è gestito sostanzialmente dal Ministero dell'Interno; la consegna avviene per posta raccomandata entro sei giorni lavorativi dalla data della richiesta presso il recapito indicato dal cittadino.
Il supporto fisico della C.I.E. è dotato di un microprocessore per la memorizzazione delle informazioni necessarie per la verifica dell'identità del titolare, inclusi gli elementi biometrici primari (fotografia) e secondari (impronta digitale) da acquisire in fase di domanda del documento. 

Si evidenzia che la nuova carta d'identità elettronica potrà essere utilizzata per l'accesso ai servizi pubblici anche in forma on line. A tal riguardo l'Ufficio anagrafe rilascerà al richiedente  la prima delle  parti di un codice pin e di un codice puk. A cui seguiranno le altre due parti finali dei codici. Queste ultime si troveranno nel plico contenente il documento emesso ed inviato dal Ministero. 
 
Validità
La validità del documento non ha subito variazioni rispetto al modello cartaceo:
10 anni per le persone maggiorenni;
5 anni per i minori di età compresa tra tre e diciotto anni;
3 anni per i minori di età inferiore a tre anni. 

Possibilità di esprimersi circa la donazione degli organi
La nuova C.I.E. prevede anche la facoltà per il cittadino maggiorenne di indicare il consenso o il diniego alla donazione di organi e/o tessuti in caso di morte. Il richiedente, al momento della richiesta della C.I.E,  potrà anche soprassedere dalla scelta, rinviando ad un momento successivo la propria determinazione a riguardo. 

Si consiglia di acquisire tutte le informazioni utili a chiarire dubbi ed interrogativi in materia, presso le locali sedi sanitarie o interloquendo con il proprio medico.

Gli Uffici anagrafici non potranno infatti fornire spiegazioni mediche.

Occorre precisare che è sempre possibile cambiare idea sulla donazione poichè fa fede l'ultima dichiarazione in ordine di tempo resa. In tal caso sarà necessario rivolgersi all'Azienda Sanitaria.
http://www.comune.siurgusdonigala.ca.it/po/mostra_news.php?id=238&area=H
 
Per maggiori informazioni consultare le pagine web:
http://www.donalavita.net/
http://www.trapianti.salute.gov.it
 
 
Documenti da presentare - Richiesta / rinnovo della carta

una foto tessera (consultare il sito http://www.cartaidentita.interno.gov.it/modalita-acquisizione-foto/
un documento di identificazione. 

I Cittadini non comunitari devono presentare altresì:
permesso di soggiorno valido o la copia del permesso di soggiorno scaduto con l'originale della ricevuta attestante l'avvenuta richiesta di rinnovo presentata prima della scadenza del permesso di soggiorno o entro sessanta giorni dalla scadenza dello stesso.

Nel caso di minorenni, la presenza di entrambi i genitori e del minore; se non contestualmente presenti in ufficio al momento della richiesta i genitori possono venire in ufficio in tempi diversi.
 
Rinnovo - smarrimento - furto
Si ricorda che il documento di identità può essere "rinnovato" a partire da 180 giorni prima della scadenza.

Lo smarrimento ed il furto del documento in corso di validità deve essere denunciato ai  Carabinieri ovvero alla  Questura o al  Commissariato di P.S.

Il deterioramento ( del modello cartaceo o elettronico )  necessita di denuncia solo nell'ipotesi in cui non sia possibile esibire i resti del documento dai quali evincerne gli estremi. 

Per richiedere il blocco della propria CIE occorre contattare il numero 800263388 fornendo  i seguenti dati:
nome e cognome- codice fiscale - numero della CIE se disponibile -  estremi della denuncia presentata alla Forze dell'Ordine
 
Costi e modalità di pagamento
Per il rilascio e per il rinnovo della carta di identità elettronica è previsto il pagamento, al momento della richiesta, di un corrispettivo ministeriale di euro 16,79 più il diritto fisso comunale di euro 5,16 e diritto di segreteria comunale euro 0,26,  per un totale di euro 22,21.
L'importo sarà riscosso, in contanti,  dal Comune allo sportello. 

Verifica on line di eventuali difetti del documento
il Ministero dell'Interno, all'indirizzo http://www.cartaidentita.interno.gov.it/verifica-cie, ha messo a disposizione una funzionalità per consentire ai cittadini di verificare online la presenza di eventuali difetti all'interno della propria CIE.
 
Inserendo il codice fiscale ed il numero di serie della CIE, il servizio restituisce un riscontro in tempo reale, fornendo informazioni e indicazioni aggiuntive per i documenti che presentano non conformità.
 
Normativa
 
D.L. 78/2015 recante "Disposizioni urgenti in materia di enti territoriali", convertito dalla legge 6 agosto 2015, n. 125
 
Decreto del Ministro dell'interno del 23 dicembre 2015, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 30.12.2015

CIRCOLARE N. 10/2016 - Ministero dell'Interno - Nuova carta d'identità elettronica.
 
CIRCOLARE N. 11/2016 - Ministero dell'Interno - Ulteriori indicazioni in ordine all'emissione della nuova CIE
 
CIRCOLARE N.4/2017 – Ministero dell’Interno – Nuova carta d’identità elettronica.
 
CIRCOLARE N.11/2017- Ministero dell’Interno- Carta d’Identità elettronica.

Categorie ANAGRAFE

Facebook Google+ Twitter